Coronavirus, firmato il decreto sulle attività essenziali

É stato firmato il decreto che definisce le attività essenziali che potranno continuare a essere aperte dopo la nuova stretta del Governo legata all’emergenza coronavirus.

Oltre alle attività corrispondenti agli 80 codici ATECO dell’elenco che segue, potranno restare aperte

  • le attività comunque funzionali a quelle essenziali indicate in elenco, su apposita domanda al Prefetto

Tutte le altre attività dovranno essere portate a termine entro il 25 marzo prossimo.

Le disposizioni specifiche Regione Lombardia e Piemonte
Lombardia e Piemonte hanno adottato delle misure più restrittive rispetto all’intero Paese, le cui direttive possono essere consultate qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.