Imprese che esercitano in locali affittati. Istituito il codice tributo “6914” per il credito d’imposta

Con la Risoluzione 20 marzo 2020, n. 13/E , l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo utilizzabile per poter fruire (in compensazione, con l’F24) del credito d’imposta introdotto a favore degli esercenti attività d’impresa che esercitano in locali in locazione dall’art. 65 del decreto “Cura Italia” (D.L. 17 marzo 2020, n. 18).

Si tratta del codice “6914”, denominato “Credito d’imposta canoni di locazione botteghe e negozi – art. 65 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18” e utilizzabile a decorrere dal 25 marzo 2020.

In particolare:

SOGGETTI INTERESSATIEsercenti attività d’impresa
MISURA del CREDITO d’IMPOSTA60% dell’ammontare del canone di locazione, relativo al mese di marzo 2020, di immobili rientranti nella categoria catastale C/1.
UTILIZZOEsclusivamente in compensazione.
ESCLUSIONIIl credito d’imposta non si applica alle attività di cui agli allegati 1 e 2 del D.P.C.M. 11 marzo 2020 che ricordiamo sono

Ipermercati
Supermercati
Discount di alimentari
Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco:47.4)
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
Farmacie
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
Attività delle lavanderie industriali
Altre lavanderie, tintorie
Servizi di pompe funebri e attività connesse
  • Chiedevo se spetta al conduttore il credito d’imposta covid 19 in caso di impresa ristorante che esercita l’attività in immobile C/1 e in affitto azienda. L’affittante è un privato che ha affittato l’unicaazienda.. Grazie.

    • Gentile Paolo, come chiarito dalla Circolare n.8 del 3/4/2020 dell’Agenzia Entrate, il credito d’imposta non spetta nel caso di affitto di azienda.
      Pertanto il 60% può essere calcolato solo sul canone di locazione che fa riferimento all’immobile in cui si esercita l’attività e non al canone mensile che invece si paga per l’affitto dell’azienda

  • Rispondi a Paolo Annulla risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.