Consegna a domicilio ammessa anche per bar e pasticcerie

Nell’attuale fase di emergenza Covid-19, i bar e le pasticcerie – così come tutti gli esercizi autorizzati alla commercializzazione e somministrazione di cibi e bevande – possono consegnare a domicilio tali prodotti: lo ha precisato una Faq pubblicata sul sito della Presidenza del Consiglio. Devono comunque essere rispettati i requisiti igienico-sanitari, sia per il confezionamento che per il trasporto.

Attraverso un’altra FAQ è stato chiarito che per poter vendere con consegna a domicilio sono sufficienti la SCIA già presentata prima dell’inizio dell’attività o, per i settori in cui è necessaria, l’autorizzazione già ottenuta a svolgere l’attività. Ad esempio, un ristorante potrà consegnare le pietanze a domicilio, anche se prima non rendeva questo servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.