L’avvocato non è “consumatore”

Il professionista che stipula un contratto, seppur non direttamente collegato all’attività di impresa o a quella professionale, non può essere considerato alla stregua di un semplice consumatore. In sostanza, il professionista non può appellarsi al foro del consumatore per la composizione delle liti che abbiano ad oggetto contratti conclusi per interessi che siano solamente accessori rispetto all’esercizio […]

Read More L’avvocato non è “consumatore”
Ottobre 21, 2018

Tag:, ,

La singola operazione antieconomica non basta per l’induttivo

Cassazione Tributaria, ordinanza depositata l’11 ottobre 2018 È illegittimo il ricorso all’accertamento analitico – induttivo con rideterminazione di maggiori ricavi facendo riferimento all’antieconomicità di una sola operazione. A precisarlo è la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 25217/18, depositata ieri. Il giudizio riguarda una Società di capitali che ha ricevuto un avviso di accertamento relativo a […]

Read More La singola operazione antieconomica non basta per l’induttivo

NOTIFICA (IRREPERIBILITÀ RELATIVA): NECESSARIA LA PROVA DELL’AVVENUTA RICEZIONE

Nei casi previsti dall’art.140 c.p.c, al fine di fornire la prova dell’avvenuta notifica, la parte resistente deve produrre in giudizio copia della ricevuta della raccomandata informativa regolarmente sottoscritta dal soggetto notificando o da altro soggetto legittimato ai sensi del codice civile; in assenza di tale prova la notifica è nulla. Ovvero, la raccomandata informativa ar […]

Read More NOTIFICA (IRREPERIBILITÀ RELATIVA): NECESSARIA LA PROVA DELL’AVVENUTA RICEZIONE